Yamaha, il nuovo brevetto fa sognare i centauri: in arrivo un bolide da spavento

La Yamaha starebbe pensando ad una moto a dir poco estrema, come emerge da alcuni brevetti. Ecco i dettagli sul progetto.

Il 2024 è un anno tutto da seguire per quanto concerne il mercato delle due ruote, con i costruttori che stanno introducendo un gran numero di novità. Non sappiamo ancora se la vedremo durante i prossimi mesi o più avanti, ma anche la Yamaha sembra sia pronta per portare alla luce una nuova creatura, ed in base ai brevetti emersi in queste ore, c’è da star pronti ad una grande sorpresa.

Yamaha nuovo brevetto R7
Yamaha arriva la nuova moto (Yamaha) – Motomondiale.it

La casa di Iwata, come vedremo a breve, potrebbe portare al debutto una bicilindrica ancora più estrema, fatta per esaltare le prestazioni e per un gruppo di clienti che ama godersi delle velocità molto elevate. La Yamaha ha appena depositato alcuni brevetti, ed ora andremo a scoprire, nei dettagli, di quale modello si tratta.

Yamaha, ecco il nuovo progetto in arrivo

Sul sito web “Moto.it“, si è iniziato a parlare del probabile arrivo di una Yamaha R7 M, vale a dire di una versione più sportiva della fortunata moto a motore bicilindrico che tutti noi conosciamo. Sono stati infatti depositati alcuni brevetti, tramite i quali è possibile scorgere diverse somiglianze con la R7 di base, ma ci sono anche diverse differenze.

Ad esempio, il radiatore è di maggiori dimensioni, così come una carenatura che è stata leggermente modificata. Tutto ciò fa pensare ad un possibile aumento di performance sul motore, tenendo però fede ad alcuni concetti della moto di base.

Yamaha R7 nuova brevetto
Yamaha R7 in mostra (Yamaha) – Motomondiale.it

Ad esempio, sulla R7 M ci sarebbe la stessa carrozzeria della R7 standard, ma come detto, la modifica più evidente sul fronte del design sarà un radiatore più grande.

Non essendo noti problemi di raffreddamento sulla R7, è facile immaginare che questa novità sia legata ad una maggior potenza del motore, che quindi avrà bisogno anche di più aria per raffreddarsi. Per il resto, non sono emerse ulteriori novità da questi brevetti, che ancora sono alle prime bozze.

Infatti, non c’è una conferma ufficiale sull’arrivo della nuova Yamaha, ed ovviamente, non sono emersi dati tecnici quali potenza, peso, prestazioni e tutto il resto, inclusa la data di uscita. Per il momento, occorre aspettare che la casa di Iwata ci dia maggiori informazioni, e siamo certi che a breve ne sapremo qualcosa in più. Di certo, si tratterà di un bolide clamoroso.

Impostazioni privacy